lunedì 29 febbraio 2016

Inaugurazione mostra "Shadows from the past"


E' stata inaugurata sabato 20 febbraio la mostra "Shadows from the past" dove le mie opere sono messe a confronto con quelle di un altro artista toscano, Valentino Bruschi, aretino.

"Un dialogo fatto di immagini distanti tra loro per forma, dimensione e storia. Ma è proprio quest’ultima che crea il filo conduttore della mostra. 

In una terra a cui si rimprovera un legame troppo forte con il passato – e come non potrebbe essere così – questi due autori creano opere che da esso sorgono, capaci però di vivere di luce propria.
Del resto poche cose come il passato definiscono l'attualità, che si sia sviluppata in contrapposizione a esso o che ne abbia dolcemente seguito le indicazioni. Ed è dalle “ombre” del passato, presenti al punto di venire inglobate nel frenesia quotidiana, che i due artisti traggono l'ispirazione per sviluppare la loro poetica.
Le statue classiche, che ormai fanno cronaca solo quando vengono coperte, influenzano le opere di Elisa Pasquini, che abilmente mescola uno stile dal gusto pop assolutamente limpido e pulito con quelle figure che popolano i libri di storia dell'arte, donando loro una nuova vita. E se il solo citare i libri di storia ci rimanda al tempo trascorso tra i banchi di scuola, muovendo di poco lo sguardo potremo trovare la nascita delle opere di Valentino Bruschi, che, lavorando in un mondo puramente analogico, a dispetto del risultato che potrebbe far pensare diversamente, mescola abilmente collage, pittura e fotografia.
L’esito di questo incontro artistico è una mostra che attinge al passato comune e personale per sfociare in un percorso carico di simboli e colori, tra figure e astrazione, suggerendo un nuovo modo di affrontare le ombre di un “ieri” non più opprimente nella sua grandiosità, ma spunto di nuovi e ricchi stimoli."


L’esposizione, a ingresso libero e gratuito, sarà visitabile dal martedì al sabato, dalle 15,30 alle 19,30, o su appuntamento. 










Con Valentino Bruschi e Silvia Rossi di ExpArt

mercoledì 17 febbraio 2016

Shadows from the past





Dal 20 febbraio al 10 marzo 2016 ExpArt studio&gallery, in via Borghi 80 a Bibbiena (AR), presenta “Shadows from the past. Sulle orme di una nuova figurazione”, doppia personale di pittura di Elisa Pasquini e Valentino Bruschi, a cura di Silvia Rossi.

L’esposizione, a ingresso libero e gratuito, sarà visitabile dal martedì al sabato, dalle 15,30 alle 19,30, o su appuntamento. Sabato 20 febbraio, alle ore 17,30, l’inaugurazione in galleria con l’aperitivo offerto da Bar Le Logge. 



LA MOSTRA
“Shadows from the past” è la mostra nella quale si confrontano due artisti toscani: Elisa Pasquini, lucchese, e Valentino Bruschi, aretino. Un dialogo fatto di immagini distanti tra loro per forma, dimensione e storia. Ma èproprio quest’ultima che crea il filo conduttore della mostra. 

In una terra a cui si rimprovera un legame troppo forte con il passato – e come non potrebbe essere così – questi due autori creano opere che da esso sorgono, capaci però di vivere di luce propria.
Del resto poche cose come il passato definiscono l'attualità, che si sia sviluppata in contrapposizione a esso o che ne abbia dolcemente seguito le indicazioni. Ed è dalle “ombre” del passato, presenti al punto di venire inglobate nel frenesia quotidiana, che i due artisti traggono l'ispirazione per sviluppare la loro poetica.
Le statue classiche, che ormai fanno cronaca solo quando vengono coperte, influenzano le opere di Elisa Pasquini, che abilmente mescola uno stile dal gusto pop assolutamente limpido e pulito con quelle figure che popolano i libri di storia dell'arte, donando loro una nuova vita. E se il solo citare i libri di storia ci rimanda al tempo trascorso tra i banchi di scuola, muovendo di poco lo sguardo potremo trovare la nascita delle opere di Valentino Bruschi, che, lavorando in un mondo puramente analogico, a dispetto del risultato che potrebbe far pensare diversamente, mescola abilmente collage, pittura e fotografia.
L’esito di questo incontro artistico è una mostra che attinge al passato comune e personale per sfociare in un percorso carico di simboli e colori, tra figure e astrazione, suggerendo un nuovo modo di affrontare le ombre di un “ieri” non più opprimente nella sua grandiosità, ma spunto di nuovi e ricchi stimoli.

BIOGRAFIE
Valentino Bruschi nato a Desio (MB), vive in provincia di Arezzo dal 1981 e si è diplomato come maestro d'Arte all'Istituto d’Arte di Anghiari. Ha iniziato a dipingere in quel periodo. La sua è una pittura non tradizionale che entra nel cerchio della fantasia e si mescola al genere astratto, cercando di dialogare sempre con nuovi linguaggi ed espressioni. In continua evoluzione e sperimentazione, la sua arte ha come prerogativa l’accostare materiali (carta, cartone, iuta) attraverso i collage e i colori quasi puri, usando da quelli a olio agli acrilici, dagli smalti ai pastelli, per continuare con le chine e gli acquarelli, al fine di esaltare al massimo gli effetti e le cromie delle proprie composizioni. 
Dal 2012 fa parte del Cenacolo degli Artisti Aretini e ha partecipato con i suoi lavori alle mostre collettive del gruppo. Dal 2015 propone progetti didattici per le scuole ed espone in prestigiose collettive e personali, la più importante delle quali, “La forza del colore”, è stata presentata lo scorso agosto al Gran Caffè Ristorante “Le Giubbe Rosse” di Firenze. 

Elisa Pasquini è nata a Lucca nel 1986. Dopo essersi diplomata al Liceo Artistico Statale della sua città, si laurea in Tecnologia per la Conservazione e il Restauro dei Beni Culturali all’Università degli Studi di Firenze.
Il suo lavoro artistico trae ispirazione da tematiche e immagini strettamente legate alla quotidianità e alla iconografia popolare, con una particolare attenzione rivolta verso il mondo della storia dell’arte, della moda e della pubblicità.
Dal 2010 a oggi ha partecipato a varie mostre collettive ed estemporanee. Tra le più importanti personali “150 Pop Tales” ad Altopascio (LU) nell’aprile 2011, in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia, e “Le stanze di Ovidio”, nell’estate 2012, al Palazzo della Fondazione Banca del Monte di Lucca, entrambe a cura di Marco Palamidessi. Nel dicembre 2014 vince il II° Premio “Andare oltre si può” con l’opera “La mappa di Colombo”.
Attualmente porta avanti la sua ricerca artistica e svolge l’attività di restauratrice di beni culturali a Lucca.

mercoledì 23 settembre 2015

Fashion in Flair 2015

 E' settembre e siamo finalmente arrivati alle porte della quarta edizione di Fashion in Flair che anche quest'anno si svolgerà all'interno della bellissima e cinquecentesca Villa Bottini nel centro storico di Lucca nei giorni 25-26-27 settembre.

Dopo l'assenza dello scorso anno, quest'anno sarò presente anche io con una piccola selezione dei miei quadri.




Per tre giorni Villa Bottini si trasformerà nel salotto della città ospitando un'elegante mostra-mercato dedicata all'Alto Artigianato e alla moda Made in Italy: gioielli, abbigliamento donna e bambino, complementi d'arredo, accessori, beauty care e arte. Non mancherà inoltre un angolo dedicato al cibo e molti incontri e workshop che riempiranno le tre giornate di Fashion in Flair.



Orari:
venerdi 25 dalle ore 15.00 alle 20.00
sabato 26 e domenica27 dalle ore 10.00 alle 20.00
Ingresso gratuito

Villa Bottini, via Elisa 9, Lucca- centro storico

martedì 22 settembre 2015

Un matrimonio...cinematografico

Vacanze romane


Nel luglio scorso mi sono occupata di fare i segna tavolo ad un matrimonio che ha avuto luogo in una splendida villa lucchese. Il tema delle mini tele è stato il cinema vintage, i film cult italiani e stranieri dagli anni'30 fino agli anni '90.

James Bond

Caccia al ladro

La dolce vita

Colazione da Tiffany

Pulp fiction

Pane, amore e fantasia
L'angelo azzurro

Quando la moglie è in vacanza
Un americano a Parigi

Via col vento

Casablanca

Grease

Il maggiolino tutto matto

martedì 8 settembre 2015

Andare oltre si può 2014


La scoperta è stato il tema della mostra 2014 di Andare oltre si può. Ogni scoperta è un evento. Frutto del caso, è spesso riconducibile ad una grande tenacia. La scoperta è comunque lo spettacolo di un nuovo scenario da ammirare, di cui non si può far a meno di comunicare e condividere. Grazie alla scoperta è possibile comprendere il percorso da cui si è partiti. La scoperta genera emozione, toglie il fiato e travolge l'anima con un grande senso di gratitudine. Riempie il cuore in eccesso, in sovrabbondanza, è la percezione di una conquista quasi immeritata.La scoperta non è calcolabile, non è premeditata, non è dovuta, non è il risultato. E' qualcosa che accade. La scoperta è gioia, perchè con la scoperta si comprende il percorso fatto, il cammino intrapreso, le domande a cui non si trovavano risposte. Lo fa attraverso le intuizioni di 70 artisti che si sono resi disponibile a donare la loro arte e creatività a favore del progetto di solidarietà che in un solo anno ha saputo crescere travolgendo con grande entusiasmo l’intero territorio lucchese.
L’evento artistico è  stato accompagnato nuovamente da una grande campagna promozionale sulla città, ideata da Domenico Raimondi, che vede protagonisti tutti i bambini e i ragazzi dell’Associazione Down Lucca insieme ai 15 giurati fotografati da Beatrice Speranza.


"La mappa di Colombo", 80x60, acrilico su tela, 2014.
Il premio Andare oltre si può 2014 è stato vinto proprio da me!!! Mi sono aggiudicata il premio Pittura e poi il premio assoluto. Ho partecipato con la tela "La mappa di Colombo", dove ho fuso il tema della scoperta con l'essenza del premio, cioè Andare oltre si può.


VINCITORI 2014

Elisa Pasquini - Premio AOSP 2014
Roberto Franchi - Sezione Musica
Matteo Zannoni - Sezione Fotografia
Elisa Pasquini - Sezione arti grafiche e pittoriche
Anna Peyretti - Sezione scrittura
Mauro Braglia - Sezione scultura e design
Lorenzo Simonini - Sezione video










giovedì 1 gennaio 2015

Venuti al mondo




S’intitola “Venuti al mondo” ed è ideata e curata da Marco Palamidessi la mostra che dal 30 dicembre fino al 7 gennaio 2015 è allestita nella Sala d’Arte di Palazzo Sani in via Fillungo, unanimemente riconosciuto come uno dei più bei palazzi rinascimentali del centro storico e sede della Confcommercio Imprese per l’Italia - Province di Lucca e Massa Carrara. Un palazzo che oggi ospita una collettiva di notevole interesse non soltanto per la tematica affrontata, ma per la qualità e la notorietà degli artisti che, lucchesi e non, sono stati chiamati a raccolta per l'evento. “È con grandissima soddisfazione - scrive Marco Palamidessi - che si annuncia questa straordinaria collettiva in una sede tanto prestigiosa come Palazzo Sani, che vanta una considerevole tradizione espositiva e che è posta proprio nel cuore pulsante della nostra magnifica città. Nel vivo delle festività natalizie, “Venuti al mondo” vuol essere un altro modo per riflettere, nonché la celebrazione di un tema a me carissimo, che in fin dei conti rappresenta in sé l'atto supremo, il gesto più universale di tutti, che è appunto il nascere, il generare, il creare in tutti i suoi modi possibili, ma soprattutto artisticamente, cioè con la mente e con le mani. Vengono al mondo l’uomo, l’idea, il concetto, le opere i sentimenti e le cose. Gli artisti, quelli veri che ho coinvolto, riescono a loro modo e per mezzo delle loro opere a rinnovare ogni giorno la Creazione, riescono a far sentire vivo questo mondo che non è stato fatto in una volta, ma ogni volta che vi è sopravvenuto un artista originale e degno di questo nome. Una mostra che ci ricorda che creare è forse il modo più alto di sentirsi vivi: si crea per essere ricreati continuamente da ciò che si fa, per mettere al mondo quei figli chiamati opere d’arte dei quali gli artisti stessi sono figli a loro volta. Un modo, per chi vuole, di sentirsi più vicini a Dio. Una mostra di pittura, finalmente, che è un’arte straordinariamente viva, a dispetto di tutti quei falsi profeti che vorrebbero farci credere nell’esatto contrario: la Pittura è un’arte che è un privilegio irrinunciabile, fortunatamente non a tutti concesso. Una mostra, voglio dire, della quale vado davvero orgoglioso e che senza tutti questi amici pittori non sarebbe stata possibile”. 






“Venuti al mondo” presenta dipinti di Paolo Baratella, Marino Consani, Silvia Forlai, Vittorio Ciro Formisano, Giampaolo Frizzi, Chiara Lera, Gianfalco Masini, Elisa Pasquini, Antonio Possenti, Giovanni Possenti, Sofia Rondelli, Lisandro Rota, Fabio Sciortino, Pietro Soriani, Elisa Zadi. L’unica installazione presente è dell’artista pratese Myriam Cappelletti. La collettiva, organizzata e promossa da Confcommercio Imprese per l’Italia – Province di Lucca e Massa Carrara, è dedicata ad Amelia Coli, l’ex assessore al bilancio della giunta di Mauro Favilla, scomparsa prematuramente lo scorso novembre. Un sincero ringraziamento va al Presidente di Confcommercio Ademaro Cordoni e al direttore Rodolfo Pasquini, per l’ospitalità e il sostegno fondamentali per questa importante iniziativa; all’Assessorato e all’Ufficio Cultura del Comune di Lucca, nella persona del Sindaco Prof. Alessandro Tambellini, per aver fornito le strutture espositive e per aver gentilmente concesso il patrocinio; agli artisti Gianfalco Masini e Pietro Soriani per l’allestimento. L’esposizione rimarrà aperta fino al 31 dicembre alle ore 13 per poi proseguire dal 2 al 7 gennaio rispettando il seguente orario: 10-13 e 16-19:30. Info: info@confcommercio.lu.it

sabato 8 novembre 2014

Isotta

"Isotta", acrilico su tela, due tele 60x60 cm, 2014"

Un'altro pop-ritratto "animale". Protagonista delle due tele è questa volta la dolce Isotta.





lunedì 1 settembre 2014

Amore e Psiche

"Amore e Psiche", 100x100cm acrilico su tela, 2014.

Quando il quadro diventa l'originale bomboniera per il matrimonio di due carissimi amici.



venerdì 25 aprile 2014

Lucca International Golf Open P&P



Questo fine settimana sono stata invitata ad esporre i miei quadri nella Club House del primo "Lucca International Golf Open Pitch&Putt", presso il Real Collegio (LU).
Dopo il successo dello scorso anno con "Urban Golf", il direttore di Golfitaliano.it ha organizzato una gara internazionale ai piedi delle mura di Lucca, dove sarà allestito un percorso golfistico da 9 buche, che si estenderà da Porta San Donato a Porta Elisa.
Molti gli eventi collaterali che si terranno presso il Real Collegio, a partire da una sfida culinaria tra due associazioni lucchesi, Le Fornelle e Fidapa, durate il pomeriggio di sabato 26 aprile e una cena di beneficenza  dove parte dell'incasso sarà devoluto al Villaggio del Fanciullo


Real Collegio, Piazza del Collegio, Lucca
orari: sabato 26 aprile dalle 10.00 alle 20.00
domenica 27 aprile dalle 10.00 alle 17.00







Con l'organizzatore dell'evento Donato Ala




"Roma 1960", acrilico su tela, 100x120 cm, 2014

"Amore e Psiche", acrilico su tela, 100x100cm, 2014